Palermo, la lotta dei parcheggi gratis per i disabili

http://www.superabile.it/web/it/REGIONI/Sicilia/News/info-510438203.html

PALERMO - Parcheggio gratuito e senza limiti di tempo per tutte le persone con disabilità di Palermo. E' quello che chiede la consigliera comunale Antonella Monastra dopo avere preso atto che. una parte consistente parte de consiglio comunale ha intenzione di approvare una delibera di revoca del permesso alle persone con disabilità, munite di regolare contrassegno H, di parcheggiare gratuitamente e senza limiti di tempo negli stalli delle strisce blu. Tale intenzione nasce da una nota inviata dall'Amat con la quale si chiede la revoca delle delibere che hanno sancito tale diritto alle persone con disabilità poiché ciò determinerebbe una perdita di natura economica, che incide sul bilancio e sul patrimonio stesso dell'azienda.

In una lettera aperta al sindaco il Coordinamento H per i diritti delle persone con disabilità manifesta perplessità e preoccupazione al riguardo. "Se questa delibera fosse approvata sarebbe un grave passo indietro - dice il coordinamento - che l'amministrazione comunale e, quindi, lo stesso consiglio farebbero nell'attenzione riservata all'area della disabilità".

"Trovo moralmente inaccettabile che il sindaco Orlando - afferma la consigliera Antonella Monastra -, conoscendone la sensibilità, possa permettere che per ragioni economiche si determini una lesione dei diritti delle persone con handicap, che in questa città non godono nè di servizi nè della vivibilità necessari (dall'abbattimento delle barriere architettoniche all'utilizzo dei mezzi pubblici, sprovvisti delle apposite pedane)".

"Sorge il dubbio che ad agitare così tanto i consiglieri sia anche il ricorso presentato dalla Panormus 2000 nei confronti del Comune di Palermo - continua -, con richiesta di un profumato risarcimento per una presunta violazione della convenzione relativa alla gratuità e senza limitazioni orarie della sosta nelle zone blu per i disabili in possesso del contrassegno. E' importante ricordare che Panormus 2000 è la società che ha dato in appalto ad Apcoa il mega business delle zone blu e dei parcheggi a Palermo durante l'era Cammarata, che con colpo di bacchetta magica modificò il contratto iniziale aumentando arbitrariamente le zone blu da circa 800 a più di 2700, il tutto per un vantaggio economico per il Comune di Palermo pari allo zero".

"Se la preoccupazione dei consiglieri è quella di rispondere al disagio economico e patrimoniale dell'Amat - conclude Monastra -, basta rimodulare la convenzione con Panormus 2000, come peraltro essa stessa richiede con il ricorso al Tar. Bisogna ridurre il numero spropositato di stalli concessi a Panormus (e quindi ad Apcoa) per restituirli ad Amat in modo da risollevare le sorti economiche della ex municipalizzata senza che siano sempre i più deboli a dovere pagare i problemi finanziari delle partecipate". (set)

(30 dicembre 2013)

Chi sono

Antonella Monastra è palermitana e nata nel ‘56. E’ ginecologa responsabile del Consultorio Familiare ...
Continua a leggere

Registrati

Contatti

mail2INDIRIZZO MAIL

fb icon 325x325    Twitter logo blue