SENZA CASA E BENI CONFISCATI

RISCHIANO DI RITROVARSI ANCORA PER STRADA I SENZA CASA ASSEGNATARI DEI BENI CONFISCATI. SENZA APPELLO LA SOLUZIONE DELL’ASSESSORE ALLE ATTIVITA’SOCIALI.

Un’ennesima beffa per i senza casa: stando all’esito del tavolo tecnico tenutosi stamattina con il comitato 12 luglio e i sindacati competenti, l’assessore alle attività sociali Stefano Santoro procederà senza  appello allo sfratto delle famiglie occupanti immobili confiscati alla mafia. “La mancata proroga dell’assegnazione dei beni confiscati alla mafia è di una gravità inaudita - spiega Antonella Monastra, alla guida del gruppo Un’altra storia – così come la proposta avanzata dall’Assessore (e  a breve portata in Consiglio) di abolire la graduatoria per l’emergenza. Il problema dell’emergenza casa, che si determina per fatti contingenti di varia natura, non si può identificare con quello del diritto alla casa popolare: i senza casa resteranno infatti privi di qualsiasi garanzia se questo provvedimento andrà in porto.
La costruzione selvaggia di altri alloggi popolari,infine, non  può essere l’immediata risposta all’emergenza, si rivelerebbe solo un pretesto per inaugurare il nuovo sacco di Palermo”

Chi sono

Antonella Monastra è palermitana e nata nel ‘56. E’ ginecologa responsabile del Consultorio Familiare ...
Continua a leggere

Registrati

Contatti

mail2INDIRIZZO MAIL

fb icon 325x325    Twitter logo blue